Carlo Martini - Nunzio Apostolico - Piacenza

Stemma vescovile di Mons. Carlo Martini
MILES CHRISTI
S. E. Mons.
CARLO MARTINI

Arcivescovo - Nunzio Apostolico

n. Fontana Fredda (PC) 1-10-1913
m. Piacenza 16-7-1986

Foto e articolo pubblicati nella prima pagina del settimanale diocesano "Il Nuovo Giornale" di Piacenza del 29 Marzo, 1958.

Foto e note de "Il Nuovo Giornale" di Piacenza, del 29 Marzo - 1958

Un raro documento fotografico del 1937 raffigurante un gruppo di ecclesiastici studenti della Pontificia Accademia
Pontificia Accademia - Vaticano

1) il segretario di Stato Card. Maglione (al centro della foto) 6) Mons. Opilio Rossi (piacentino) Nunzio nell'Equador
2) il venerando presidente dell'Accademia stessa Mons. Zauli 7) Mons. Scapinelli immediato collaboratore di Mons. Samorè
3) Mons. Carlo Martini primo a sinistra in seconda fila 8) il Nunzio di Haiti (nome omesso)
4) Mons. Punzolo, immediato predecessore di Mons. Martini nella Nunziatura del Paraguay 9) il Delegato Apostolico in Corea (nome omesso)
5) Mons. Carboni Delegato Apostolico in Australia; 10) Mons. Agostino Casaroli (già allievo con Martini all'Alberoni; ndr)

EXCERPTA
ESTRATTO DALL'ARTICOLO DE "Il NUOVO GIORNALE" di Piacenza, del 29 Marzo, 1958

Fu il parroco di Fontana Fredda (Cadeo, Piacenza) ad indirizzarlo agli studi volendo mettere a buon profitto un ingegno che si rivelava notevole. Il giovane venne così ammesso all'Istituto Tecnico Inferiore di Fiorenzuola d'Arda e quindi, manifestando segni di vocazione ecclesiastica, al Seminario urbano di Piacenza ove frequentò il quinto corso ginnasiale. Nel 1929 il giovane passava al Collegio Alberoni (sempre a Piacenza) per gli studi di filosofia e teologia. Dopo l'ordinazione sacerdotale del 1936, usufruendo di una borsa di studio dell' Opera Pia Alberoni, don Martini si recava a Roma per continuare gli studi al Pontificio Istituto "utriusque iuris" del Laterano conseguendo il dottorato in diritto canonico nel 1939 [Presidente della commisione della tesi di dottorato fu S. E. Mons. Maglione] e, contemporaneamente, frequentava l' Accademia Pontificia degli Ecclesiastici, istituto preposto alla preparazione nella carriera diplomatica vaticana.

L'articolo conclude poi con il seguente paragrafo:

L'altro giorno la vecchia mamma di Mons. Carlo Martini ci ricordava una frase, scrittale quando il suo Carlo era ancora seminarista, dal superiore del Collegio Alberoni: "È la sua umiltà che lo rende grande".

Martini - Ralli

Il giovane seminarista Carlo Martini
con il padre Pietro e la mamma Ralli Erminia.
GLI ULTIMI ANNI
ESTRATTO DALL'ARTICOLO DE "Il NUOVO GIORNALE" di Piacenza, del 19 LUGLIO, 1986

Nel 1983, Mons. Martini, dopo 10 anni Arcivescovo dell'Aquila, dove allestì la Casa del Clero, fondò l'Istituto di Scienze Religiose (poi elevato al rango di Università), e dove lui stesso insegnò diritto canonico, lo Studio biblico teologico aquilano e la Scuola media S. Massimo, rinunciò all'incarico per motivi di salute. Gli viene offerto il nuovo ufficio in Vaticano delle relazioni quinquennali per la visita "ad limina" che i vescovi devono fare al Papa, ma sempre per motivi di salute lascia definitivamente il servizio, alla fine del 1983, e si trasferisce a Piacenza nella sede della Casa del Clero Cerati.

Una volta insediato nella sua Piacenza, e pur avendo rinunciato ad ogni incarico ufficiale, la sua disponibilità non è venuta a meno e ha continuato a "fare il vescovo", sempre pronto, quando ne veniva richiesto, a presiedere riti liturgici, amministrare il sacramento della Cresima, e a partecipare a varie celebrazioni parrochiali nella diocesi piacentina.

NOTA PERSONALE:
Un fatto particolare che sottolinea il legame di Mons. Martini alla terra natìa, era la copia della poesia di Valente Faustini intitolata "Lôntan da cá", che portava sempre con se e che rileggeva spesso e volontieri quando era appunto lontano dalla sua Piacenza.

ESTRATTO DALL'OMELIA DEL CARD. CASAROLI ALLA MESSA DI ESEQUIE DEL MARTINI
Pubblicato nell' "OSSERVATORE ROMANO" del 24 Luglio 1986

Credo di poter dire che mons. Martini fu di quei pochi uomini privilegiati che nella sua vita, la quale l'ha portato a contatto di tante e tanto diverse genti, sono ruisciti a non suscitare invidie o gelosie, rancori o scontenti, ma soltanto amicizia e simpatia. La sua modestia, pur non riuscendo ad occultare un insieme di doti superiori al comune, le rendeva accettabili e invitava a riconoscerle e ad apprezzarle, quanto più egli sembrava cercare di nasconderle. La bontà, che lo spingeva a coprire od oscurare i difetti o le mancanze di altri, lo rendeva naturalmente amabile. Il sorriso amichevole, spesso la risata cameratesca, eliminava distanze, creava confidenza e apertura di animo.
Una spontaneità non scevra di prudenza, una cordialità non simulata, lo sforzo di conoscere e valutare con comprensione e indulgenza la complessità delle situazioni con le quali gli toccò confrontarsi, delle persone con le quali ebbe a trattare: la sua "diplomazia" non fu per questo meno valida; conquistò, al contrario, molti cuori a lui ed a Chi era da lui rappresentato. (Omelia del 19 luglio 1986).

ESTRATTO DAL TESTAMENTO SPIRITUALE DI MONS. CARLO MARTINI
SCRITTO DI SUO PUGNO IL 24 NOVEMBRE 1984

Quanto alle mie spoglie mortali esprimo solo il desiderio di essere sepolto in una cassa di legno semplicissima e possibilmente nella nuda terra in una fossa scavata nella terra e sormontata da una croce di legno ed una tavoletta con la seguenta scritta: "Pregate per l'anima dell'Arcivescovo Carlo Martini".

LA CARRIERA DIPLOMATICA
DATA EVENTO DOVE
4 Ottobre 1936 Ordinato sacerdote
da Mons. Ersilio Menzani
Chiesa parrocchiale di Vernasca - PC
1937 Pontificia Accademia Ecclesiastica
Facoltà Giuridica Università Lateranense
Roma
1940 Segretario Nunziatura Apostolica Madrid - Spagna
Giugno 1942 Segretario Nunziatura Apostolica Havana - Cuba
1948 Uditore di Nunziatura Segreteria di Stato Vaticano - Roma
1951 Uditore Nunziatura Apostolica Bogotà - Colombia
1954 Consigliere Nunziatura Apostolica Madrid - Spagna
25 Marzo 1958 Nunzio Apostolico
All'epoca il più giovane Nunzio Apostolico della Santa Sede
Asuncion - Paraguay
29 Ottobre 1961 Consacrato Vescovo "titolare di Abari"
da S. E. Mons. Antonio Samorè
Cattedrale di Piacenza
29 Novembre 1963 Nunzio Apostolico Manila - Filippine
5 Agosto 1967 Nunzio Apostolico Santiago - Cile
6 Luglio 1970 Delegato Apostolico Città del Messico - Messico
2 Giugno 1973
31 Dicembre 1983
Arcivescovo Metropolita L'Aquila, Abruzzo - Italia
.
.

ALBUM FOTOGRAFICO

Collegio Alberoni

Mons. Carlo Martini (a destra) in conversazione con padre Amedeo Rossi superiore del Collegio Alberoni, Piacenza (foto non datata).
Casaroli - Martini

Mons. Carlo Martini (a sinistra) in visita dalla mamma (Erminia Ralli), accompagnato da Mons. Agostino Casaroli (maggio-22-1942).
Cuba - Carlo Martini

Mons. Martini in una foto del 1947 in Havana, Cuba (Segretario Nunziatura Apostolica)
Pio XII - Martini

Mons. Carlo Martini in udienza con Papa Pio XII, in occasione della nomina a Nunzio Apostolico in Paraguay (1958).
Paraguay

Mons. Carlo Martini Nunzio Apostolico in Paraguay (1958-1961).
Samoré - Martini

S. E. Mons. Antonio Cardinale Samorè (a sinistra), durante la cerimonia di consacrazione vescovile di Mons. Carlo Martini, a Piacenza (1961).
Filippine

Mons. Carlo Martini (al centro) Nunzio Apstolico nelle Filippine (anni 1963-1967).
Messico

Mons. Carlo Martini (a sinistra) Delegato Apostolico in Messico (1970-1973).
L'Aquila

Mons. Carlo Martini in un momento dell' "ingresso" a L'Aquila nel 1973.
L'Aquila

Mons. Carlo Martini accompagna Giovanni Paolo II, durante la visita papale a L'Aquila (1980).

Nunziatura in Canada
Nunziature nel Mondo



Link della Santa Sede
Vaticano
Storia di Piacenza e le sue chiese
Piacenza e le sue chiese

Il seguente indirizzo e-mail non è un link diretto, ma un'immagine del medesimo. Questo è per eliminare i numerosi spam. Per contattarmi prego di trascrivere l'informazione nel vostro programma e-mail. Chiedo venia per l'inconvenienza.
e-mail address; please type it in your e-mail program
Questa pagina è stata allestita da Giorgio Zanetti, in cara memoria dello zio materno Mons. Carlo Martini. (Ottawa, Canada - Agosto, 2004)
HOME PAGE